Revisione legale S.r.l.

Revisione legale S.r.l.

Revisione legale s.r.l.: nuove soglie

Il Decreto Legislativo 14/2019, meglio noto come “Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza” (CCII), è intervenuto sulle condizioni che rendono obbligatorio per le s.r.l. la nomina dell’organo di controllo (sindaco/collegio sindacale) o del revisore legale, modificando l’art. 2477 del codice civile. Nello specifico, prescindendo dalle condizioni che non hanno subito modifiche rispetto alla precedente formulazione, sono mutate le soglie dimensionali che fanno scattare l’obbligo di nomina del sindaco o del revisore, ora così ridefinite dal comma 3 (dopo il D.L. 32/2019 – Sblocca cantieri – che ha innalzato i limiti inizialmente contenuti nel Codice della crisi): revisione legale s.r.l.

“La nomina dell’organo di controllo o del revisore è obbligatoria se la società (omissis) ha superato per due esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti limiti:

  1. totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 4 milioni di euro
  2. ricavi delle vendite e delle prestazioni: 4 milioni di euro
  3. dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 20 unità”

Rispetto alla precedente formulazione, le soglie che fanno scattare l’obbligo di nomina del  sindaco o del revisore risultano notevolmente abbassate (in termini quantitativi e di manifestazione temporale), ampliando grandemente la platea delle società che ne sono o ne saranno coinvolte.

revisione legale srl revisione legale s.r.l. revisore legale

Revisione legale s.r.l.: nuovi compiti e responsabilità

Alla definizione normativa di soglie più stringenti, si aggiungono – ed è un aspetto di estremo rilievo – i maggiori oneri di chi è investito della funzione di sindaco o revisore in seguito all’entrata in vigore del Codice della crisi e dell’insolvenza. Recita l’articolo 14:

Gli organi di controllo societari, il revisore contabile e la società di revisione, ciascuno nell’ambito delle proprie funzioni, hanno l’obbligo di verificare che l’organo amministrativo valuti costantemente, assumendo le conseguenti idonee iniziative, se l’assetto organizzativo dell’impresa e’ adeguato, se sussiste l’equilibrio economico finanziario e qual è il prevedibile andamento della gestione, nonché di segnalare immediatamente allo stesso organo amministrativo l’esistenza di fondati indizi della crisi”.

Nuovi doveri, dunque, che amplificano le responsabilità di chi ne è investito e portano in primo piano l’esigenza di disporre, nell’ambito del proprio bagaglio professionale, di competenze “rafforzate” per ciò che attiene alla capacità di apprezzare l’adeguatezza degli assetti organizzativi, amministrativi e contabili nell’ottica della loro idoneità a tutelare la continuità aziendale.

Tra queste competenze rientrano anche quelle riguardanti i sistemi di pianificazione e controllo di gestione (per intenderci: piani industriali, budget, contabilità analitica, reporting), che anche per le PMI non sono più un optional, ma uno dei tasselli chiave da cui dipende l’attitudine dei sistemi di gestione a presidiare la continuità dell’impresa e prevenire le situazioni di crisi o, peggio, di insolvenza. Da progettare e implementare in modo graduale e sostenibile rispetto alle caratteristiche dell’impresa interessata (una PMI con 5 milioni di fatturato non ha le stesse esigenze di una grande impresa o di una multinazionale, questo è ovvio), ma non differibile.

sindaco srl

Revisione legale per s.r.l.: assunzione di incarichi

Il nostro Studio, anche grazie alle competenze maturate nella consulenza direzionale, si propone per l’assunzione di incarichi di sindaco o revisore legale nelle s.r.l. che vi siano obbligate.

Contatti